Vai al contenuto

Chi siamo

Il Festival Risveglio di Periferia nasce nel 2021 da un’idea di Teatro Linguaggicreativi e si realizza grazie alla rete di numerosi partner.

Partendo dall’Associazione Amici di Edoardo Onlus e Teatro Edi Barrio’s, Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro, Schedìa Teatro e Corpi sul palco, che hanno collaborato e reso possibile la I edizione, per arrivare ai partner che si sono aggiunti alla II edizione (Associazione culturale Ambulatorio D’arte Van-Ghé, Dopolavoro Stadera, Borsa Teatrale Pancirolli, Premio Dubito Di Agenzia X, Blonk, Libreria Mondadori – Occasioni D’inchiostro, Cascina Battivacco).

Linguaggicreativi_Teatro_logo_colori

Associazione culturale senza scopo di lucro nata nel 2009 dall’incontro di tre professionisti dello spettacolo e dell’educazione: Simona Migliori (attrice, autrice e regista), Paolo Trotti (regista e autore) e Amedeo Romeo (attuale direttore del Teatro della Tosse di Genova). Lo scopo è promuovere la diffusione della drammaturgia europea contemporanea e la contaminazione del linguaggio teatrale con altre forme artistiche ed espressive.

Nel 2010 il Teatro Linguaggicreativi apre in via Villoresi 26: uno spazio accogliente e originale, un teatro-casa ricavato da un’ex-stamperia in zona Barona, tra Romolo e Porta Genova, ad un passo dal Naviglio Grande.

Le stagioni sono contraddistinte da una grande attenzione alle compagnie giovani, da una programmazione cross-mediale e dall’impegno civile e sociale, che Linguaggicreativi attua non solo nella produzione di spettacoli (Piazza Fontana, AUT un viaggio con Peppino Impastato…) ma pratica con progetti dedicati, con le associazioni del territorio: interventi nelle scuole contro il bullismo e la dispersione scolastica, progetti con i pazienti del Dipartimento salute mentale ASST Santi Paolo e Carlo, con i ragazzi del Centro Aiuto Minori, con gli over 65…

Gli spettacoli di Linguaggicreativi circuitano su tutto il territorio nazionale e hanno vinto diversi premi, tra i quali, per 4 anni consecutivi, NEXT – Laboratorio delle idee e la distribuzione per lo spettacolo dal vivo (Regione Lombardia).

Linguaggicreativi è anche una scuola dedicata ai linguaggi dell’arte (teatro, cinema, scrittura, regia) con corsi di formazione per tutte le età, a partire dai 3 anni e mezzo, fino agli over 65. In questi anni le iscrizioni degli allievi sono cresciute costantemente fino ad arrivare a contare circa 200 allievi.

Dal 2019 Linguaggicreativi produce CORPI SUL PALCO | RASSEGNA DI PERFORMANCE ARTISTICHE A TEATRO a cura di Andrea Contin.

Dal 2021 produce e organizza il Festival estivo RISVEGLIO DI PERIFERIA presso il Barrio’s della Barona. La prima edizione è stata un segno concreto di ripartenza dopo le chiusure da pandemia, un faro puntato sulla periferia che ha voglia di riscattarsi, di aggregare, di crescere e di acquisire conoscenza e consapevolezza.

Barrios

Associazione Amici di Edoardo Onlus e Teatro Edi Barrio’s

L’Associazione nasce a Milano nel 1996 con il fine di costruire e finanziare il centro d’aggregazione Barrio’s, dove i giovani possono trovare un’identità e dei valori, possono esprimere e sviluppare le proprie passioni, possono imparare un mestiere e diventare cittadini attivi, solidali, consapevoli dei propri diritti e doveri per una civile convivenza. 

Il Barrio’s si impegna quotidianamente in attività educative, promuove inoltre attività artistiche, culturali e ricreative: più di 300 giornate di programmazione, oltre 400 eventi proposti, il programma è ricco di concerti, cinema, teatro, musica. Sono circa 60.000 le presenze annue registrate.

Il Barrio’s conferma il proprio impegno perseguendo da sempre i suoi obiettivi: formazione; aggregazione e socializzazione; educazione e crescita personale; solidarietà. Il Centro dispone di numerose strutture: un cineteatro, una sala prove, un locale bar attrezzato per la musica dal vivo, un anfiteatro all’aperto, un laboratorio di informatica con 10 postazioni. 

Il Barrio’s è stato oggetto di un’indagine commissionata dall’Unione Europea che l’ha ritenuto fra i migliori centri europei sia per la riqualificazione del territorio che per l’aggregazione giovanile.

logo_lumen

Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro

Nasce dall’incontro di Elisabetta Carosio, regista, e Gabriele Genovese, attore, che fondano l’associazione nel 2014. Da subito persegue due strade di produzione parallele: la prosa contemporanea e il teatro ragazzi.

La prima si articola attorno al teatro di narrazione dando vita alla “Trilogia del Sud fantastico” scritta e interpretata da Gabriele Genovese: Brevi giorni e lunghe notti. Storie di straccioni, di porci e di re vincitore del premio Direction Under 30 del Teatro Sociale di Gualtieri, Sospiri. Un amore di contrabbando, vincitore del Premio Primiceri 2018 e Come la roccia, l’acqua, la neve, produzione del 2021.

Tra gli altri spettacoli Dayshift di Darren Donohue, presentato al Festival Tramedautore 2015, Falafel Express di Roberto Scarpetti che mischia il linguaggio teatrale con quello del fumetto per parlare di seconde generazioni in Italia. Lo spettacolo è vincitore di NEXT 2018. Dello stesso autore Mio zio Samir vince Theatrical Mass di Campo Teatrale nel 2019 ed è selezionato a Pillole di Teatro Studio Uno. 

Nel 2018, Compagnia Lumen in partnership con ServoMuto Teatro, vince il bando Funder35 di Fondazione Cariplo, che rafforza la struttura organizzativa. 

Schedia teatro

Schedìa Teatro

La compagnia è stata fondata da Sara Cicenia e Riccardo Colombini, attori ed operatori teatrali formatisi alla Scuola del Teatro Libero di Milano e alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano. La compagnia intende il teatro come potente strumento educativo e come veicolo di pensiero, cultura, senso civico per tutte le generazioni.

E’ tra i soci fondatori di Assitej Italia (Associazione Nazionale del Teatro per l’Infanzia e la Gioventù) connessa alla rete Assitej International. Nel 2013 e nel 2015 è selezionata per il bando NEXT di Regione Lombardia con gli spettacoli Senza francobollo e A naso in aria.

Nel 2016 la compagnia riceve il sostegno biennale del bando Funder35 di Fondazione Cariplo. Grazie a tale sostegno partecipa al Festival Avignon Le Off 2016 (Avignone, Francia) con la versione francese dello spettacolo Rose nell’insalata. Nel 2017 partecipa a Edinburgh Festival Fringe (Edimburgo, Regno Unito) e avvia una circuitazione internazionale che porta lo spettacolo Rose nell’insalata in Francia, Svizzera, Inghilterra, Tunisia, Marocco, Russia, Cina.  

Per l’anno 2021 la compagnia è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura come impresa di produzione nell’ambito del teatro per l’infanzia e la gioventù, con un contributo a valere sul FUS (Fondo Unico dello Spettacolo).

Corpi sul palco

Progetto di performance artistiche internazionali nato dall’incontro tra l’artista e curatore Andrea Contin con Simona Migliori, Paolo Trotti e Ilaria Piccardi di Teatro Linguaggicreativi di Milano. Corpi sul palco ha esordito con le due serate sold-out della prima edizione andata in scena a Milano nel 2019 e, dopo l’inaspettato e improvviso arresto di ogni attività, ha continuato il suo percorso con il successo dell’evento online Corpi sul palco – performance da casa in tempo di quarantena in pieno lockdown, a cui è seguita l’importante mostra al MMSU – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rijeka in Croazia come evento di Rijeka 2020 – Capitale europea della cultura, e il ritorno ibrido a teatro con Corpi (non) sul palco, un formato inedito in cui gli artisti si sono esibiti in streaming dai loro luoghi d’origine sparsi per il mondo per essere proiettati in diretta per il solo pubblico in sala. 

vanghè_logo
l

Associazione culturale Ambulatorio d’arte Van – Ghè

L’Associazione da anni propone laboratori di teatro nei Dipartimenti di salute mentale di Milano, in collaborazione con le Aziende Ospedaliere Niguarda (CRA, già CRT di Corso Plebisciti, dal 2000), Santi Paolo e Carlo (CD di via Ovada, già CD di via Conca del Naviglio, dal 2011) e Policlinico di Milano (dal 2012), impegnandosi a favorire l’integrazione e la riabilitazione delle persone affette da disagio psichico attraverso una rete sociale sempre più sensibile al processo artistico, inteso come elemento fondante del pensiero resiliente. 

Dal 2000 organizza serate musicali poetico teatrali dove l’unico esito visibile del laboratorio sia ciò che il Teatro insegna: l’incontro, la relazione, la capacità di ascolto, nel porsi al centro della propria vita incrociando quella degli altri, e dal 2008 ha avviato il progetto “La Cura Di Dioniso”, supportato nel corso degli anni dalla Fondazione Cariplo, dai Municipi di zona 1, 5, 6, 2 di Milano e dalle donazioni dei soci. 

Accademia mutamenti

Accademia Mutamenti

Fondata da Giorgio Zorcù e Sara Donzelli nel 2005, produce spettacoli per adulti e per ragazzi. E’ tra la compagnie riconosciute e sostenute dalla Regione Toscana per la qualità della produzione teatrale.

La compagnia mantiene una vocazione al lavoro sociale e culturale, per questo idea e realizza eventi, rassegne, progetti di residenza artistica e azione sociale in vari territori. Gli ultimi progetti avviati nel 2019 sono: il Campus transdisciplinare per artisti under 35 Dune – Arte Paesaggi Utopie nell’Oasi WWF San Felice a Marina di Grosseto; il concorso nazionale Scrivere il Teatro, indetto da MIUR e ITI Italia, con la messa in scena del testo vincitore con gli studenti-autori in residenza artistica a Cinigiano e il debutto al Teatro Eliseo di Roma il 27 marzo (Giornata Mondiale del Teatro); il progetto Il Teatro dei Giovani a Orbetello – col contributo del bando Nuovi Pubblici di Fondazione CR Firenze, in cui 5 gruppi di studenti del Liceo organizzano, promuovono e commentano la stagione teatrale professionale.

E’ socio fondatore del Centro italiano dell’I.T.I. – International Theatre Institute / UNESCO.

logo-blonk

Blonk Editore

Blonk editore nasce a Pavia nel 2011. Pioniere nel campo dell’editoria digitale, dal 2015 pubblica anche libri di carta.

Da sempre predilige narrativa e saggistica “di confine”, in grado di restituire mondi, vicende e prospettive lontane dal convenzionale. 

Blonk distribuisce i propri libri ed ebook online, attraverso la propria libreria digitale blonk.it e i principali bookstores.

amici di anna pancirolli
+n

Associazione Amici di Anna / Borsa teatrale Anna Pancirolli

Anna Pancirolli, scomparsa il 29 dicembre 2000 all’età di ventiquattro anni, aveva trovato nel teatro-laboratorio una ragione di vita e di resistenza al male che l’aveva colpita.

L’Associazione, per aiutare a far diventar realtà i sogni di altri giovani, come Anna faceva negli anni difficili della sua malattia, ha istituito la Borsa Teatrale Anna Pancirolli, rivolta a promuovere quel teatro che Anna aveva scelto quando era entrata in “Anabasi – Laboratorio di ricerca espressiva” organizzato dal Teatro CRT di Milano, un teatro fatto più di idee e di visioni che non di show. A questo proposito l’Associazione premia le migliori opere prime di giovani autori/attori, selezionati da un bando di concorso. 

logo dopolavoro

Dopo lavoro Stadera

Associazione culturale nata nel 2005 molto eterogenea, animata da attori professionisti, allievi-attori sulla via della professione e altri soci che praticano l’arte teatrale per passione e non per mestiere. Il fine dell’associazione è quello di trasformare il tempo libero in tempo creativo attraverso il gioco antico del teatro. Elemento fondante della compagnia è l’azione artistica, politica e sociale sul territorio.

L’associazione si occupa principalmente di produzioni teatrali e di formazione teatrale mediante l’organizzazione di progetti, eventi e laboratori con finalità artistiche e pedagogiche. Nel 2020 nasce il progetto Brigata Brighella, avviato in collaborazione con Emergency e con il sostegno di Paolo Rossi. Dal 2018 l’associazione ha iniziato a collaborare stabilmente con il CETEC, Centro Europeo Teatro e Carcere.

Tuscio logo

Associazione Culturale Tusciò

Giovane associazione culturale nata con l’obiettivo di rendere più ricca e accogliente la zona Barona, Milano sud, e contribuire alla costruzione di un nuovo immaginario delle periferie. È un contenitore di persone e culture diverse, un laboratorio di relazioni e sinergie, un catalizzatore di idee ed eventi che si sviluppano in quartiere, ma non pongono limiti alle possibilità né tracciano confini di appartenenza.  Musica e libri, teatro e autoproduzioni, arte e artigianato, sono soltanto alcuni degli strumenti che Tusciò utilizza per proporre un originale modello di promozione della cultura, che parte dal basso per diffondersi in spazi insoliti o in forme inedite, seguendo la traccia di poche ma chiare parole chiave, come sostenibilità, inclusione, integrazione. 

occasioni d'inchiostro

Libreria Occasione d’inchiostro

La libreria nasce al Villaggio Barona al fine di garantire un presidio culturale in zona, per aprire il Villaggio al quartiere e alla città e promuovere l’attenzione alla marginalità sociale.

Propone diverse iniziative aperte al territorio (dalle presentazioni di libri di piccole e grandi case editrici ad eventi ludici in collaborazione con altre realtà del Villaggio e della città), ospita diversi tirocini socializzanti di persone in situazione di disagio, offre spazi espostivi ad Associazioni di zona. Ogni anno vengono a trovarci numerose classi (scuola dell’infanzia e primaria di primo grado) a cui proponiamo incontri animati per avvicinare i bambini al mondo del libro.

agenziax

Agenzia X / Premio Alberto Dubito di poesia e musica

Alberto Dubito (1991-2012) è stato un rapper e poeta dall’incredibile talento, morto suicida. Ha pubblicato quattro dischi con i Disturbati dalla CUiete. Erravamo giovani stranieri, la sua opera poetica pubblicata postuma da Agenzia X, continua ad avere successo di pubblico e critica.

Su iniziativa della famiglia Feltrin, in ricordo del figlio Alberto, nel 2013 è nato il Premio Alberto Dubito di poesia con musica. Il Premio ha cadenza annuale ed è riservato ai giovani poeti, musicisti, performer che non abbiano ancora compiuto il 35simo anno di età. Il Premio si propone di valorizzare e stimolare la produzione artistica giovanile nel campo della poesia ad alta voce (spoken word, poetry slam) e della poesia con musica (spoken music, rap, cantautorato) privilegiando le esperienze innovative e capaci di dare un reale sviluppo all’espressione artistica in questi campi nei quali Alberto ‘Dubito’ Feltrin era uno dei più noti e raffinati esponenti delle giovani generazioni.

Cascina Battivacco

Cascina Battivacco

Cascina Battivacco fa parte del Parco Agricolo Sud Milano e possiede il marchio “Produttore di Qualità Ambientale”. Dal 2008 la Cascina fa parte dell’Associazione Onlus Parco delle Risaie, fondata dai cittadini con lo scopo di preservare la produzione agricola e il paesaggio del sud-ovest di Milano.

Dal 2008 Cascina Battivacco è Fattoria Didattica accreditata da Regione Lombardia, riconoscimento che offre una garanzia di qualità dell’offerta formativa. Il progetto nasce dal desiderio di trasmettere i valori che caratterizzano la cultura rurale, di primaria importanza per se stessi, l’ambiente e un consumo sano e consapevole.